Settore Cinotecnico

Il settore cinotecnico si occupa di gestire le attività del Centro Cinofilo appartenenti all’omonimo gruppo delle attività cinotecniche. Tali attività comprendono la selezione, l’allevamento e l’addestramento delle razze canine. In particolare, l’addestramento, l’istruzione e la rieducazione dei cani costituiscono attività sportive cinotecniche, riconosciute dal CONI. Infine, il settore cinotecnico si occupa di formazione.

Ricerca & Selezione

L’attività cinotecnica di selezione delle razze canine, come l’addestramento, è una attività sussidiaria all’allevamento, infatti non è strettamente necessario fare attività di selezione nella razza per allevarla, ma certamente l’attività di selezione è indispensabile per un allevamento di qualità. Per un allevamento di qualità non basta semplicemente far accoppiare uno stallone e una fattrice e tirar su una cucciolata. In prima battuta, occorre studiare bene quale stallone e quale fattrice far accoppiare, per evitare spiacevoli problemi nella discendenza, ma anche per evitare che dei caratteri negativi si rafforzino nella razza.

Il Centro Cinofilo promuove la razza del Cane da Pastore Italiano e la tutela accollandosi l’intera attività di selezione di stalloni e fattrici. Infatti, nessun esemplare del Cane da Pastore Italiano può dare alla luce un esemplare di razza se non viene da autorizzato alla riproduzione dalla nostra Ricerca & Selezione e comunque è sempre quest’ultima a stabilire quale stallone e quale fattrice utilizzare in ciascuna monta.

Il Centro Cinofilo tutela anche ogni singolo esemplare di Cane da Pastore Italiano operando un filtro alle richieste di prenotazione dei cuccioli. Il richiedente, infatti, deve sostenere un colloquio con un rappresentante della Ricerca & Selezione che stabilirà se è idoneo a detenere un Cane da Pastore Italiano secondo i principi educativi del metodo di addestramento P.A. che il richiedente stesso deve impegnarsi a rispettare.

La Ricerca & Selezione, prima della consegna del cucciolo, rilascia il C.O.I. (Certificato Origini Italiano) che ne certifica il Pedigree, ma senza l’idoneità alla riproduzione.

Infine, la Ricerca & Selezione è sempre alla ricerca di nuovi esemplari privi di Pedigree che soddisfano lo standard di razza da riconoscere come Progenitori che, se idonei alla riproduzione, potranno divenire Capostipiti e dare origine a nuove linee di sangue.

Sovrintendenza all’allevamento

L’allevamento è l’attività cinotecnica principale e avviene dopo una accurata selezione di stalloni e fattrici. Quando la Ricerca & Selezione ha raccolto un numero minimo di prenotazioni di cuccioli di Cane da Pastore Italiano e ha individuato stallone e fattrice per la cucciolata, la Sovrintendenza all’allevamento si attiva per organizzare la monta, per la quale viene anche nominato un Responsabile di monta. Se la monta va a buon fine, la sovrintendenza all’allevamento individua un allevatore tra quelli iscritti e abilitati nel Registro degli Allevatori, detenuto dal Centro Cinofilo, e ne supervisiona l’operato. Dopo 60 giorni di vita, i cuccioli vengono affidati alla Scuola di Addestramento “Piero Accettella” per l’istruzione, la consegna e il contestuale addestramento, rimanendo in capo alla Sovrintendenza all’allevamento l’espletamento delle incombenze veterinarie.

Scuola di Addestramento “Piero Accettella”

La Scuola di Addestramento “Piero Accettella” si occupa dell’istruzione dei cuccioli nel loro terzo mese di vita, della loro consegna e, contestualmente, dell’addestramento. Con questa fase si chiude il filo conduttore che lega le attività cinotecniche.

La Scuola di Addestramento non si limita a lavorare con i cuccioli di Cane da Pastore italiano, ma si occupa in generale di addestramento, istruzione e rieducazione di cani, operando, quindi, nel contesto delle attività sportive cinotecniche, riconosciute dal CONI. Lo sport, infatti, è lo sfondo sul quale opera la Scuola con il metodo di addestramento P.A., ideato da Piero Accettella, cui è intitolata la scuola.

La Scuola organizza corsi individuali di addestramento, con o senza istruzione del cane e sessioni di rieducazione.

Scuola di Formazione Cinotecnica

La Scuola di Formazione Cinotecnica gestisce i corsi finalizzati ad acquisire le competenze necessarie a collaborare attivamente con il Centro Cinofilo nei settori cinotecnico e sociale. I corsi sono finalizzati a conseguire qualifiche cinotecniche sportive e non:

  • Educatore/Addestratore cinotecnico
    • livello di base per le attività sportive cinotecniche, consente di intervenire sul rapporto educativo padrone-cane
  • Istruttore cinotecnico
    • livello sportivo più avanzato, consente di insegnare al cane ad eseguire dei comandi, si integra con la qualifica di Educatore/Addestratore, che ne è prerequisito
  • Allevatore per il Cane da Pastore Italiano
    • si impara ad allevare il Cane da Pastore Italiano secondo gli standard adottati dal Centro Cinofilo
    • si viene inseriti nel Registro degli Allevatori a titolo di Aiuto Allevatori per poter affiancare un Esperto Allevatore
  • Abilitazione all’Allevamento del Cane da Pastore Italiano
    • permette di conseguire il titolo di Esperto Allevatore nel Registro degli Allevatori
    • consiste in un tirocinio durante l’allevamento di una cucciolata in cui l’Aiuto Allevatore affianca un Esperto Allevatore, dal quale sarà valutato insieme al Responsabile Tecnico della Scuola di Formazione Cinotecnica